2017 anno record per EAS

EAS sbalordisce con risultati entusiasmanti, sulla strada di una futura globalizzazione

 

Risultati EAS 2017

Già prima della fine dell’ultimo trimestre del 2017, il reparto vendite EAS aveva ottenuto un valore di ordini di € 12.500.000. Dopo un calo nel secondo e terzo trimestre del 2016, EAS ha suscitato la sorpresa generale chiudendo l’anno con cifre sorprendentemente alte. Cifre nel 2017 già ampiamente superate prima dell’inizio di dicembre. Alla crescita hanno contribuito tutte le filiali: ogni singola succursale ha realizzato infatti ordini superiori a quelli dell’anno precedente.

Protagonista della crescita maggiore (+50%) è stata EAS Cina. Le prime tavole di cambio stampi, frutto delle nostre linee di produzione locali, sono state vendute sul mercato nazionale cinese. Per il prossimo futuro sono già previsti nuovi interessanti progetti. Per intensificare gli sforzi nelle vendite nel continente asiatico, nel corso dell’anno passato il reparto vendite è stato raddoppiato. Un investimento che comincia a dare i suoi frutti.

EAS USA, Francia, MED ed Europa hanno ottenuto risultati leggermente migliori rispetto al 2016. Per un nuovo cliente di rilievo è stato necessario formulare un sistema progettato su misura. Nonostante la pressione esercitata da questa sfida sul nostro reparto Ricerca e Sviluppo, grazie a uno sforzo eccezionale EAS si è dimostrata di nuovo all’altezza della propria reputazione, fornendo una soluzione QMC completa con controlli interamente integrati adatti a svariati marchi di presse a iniezione stampi.

Grazie agli sforzi congiunti di EAS e dei suoi distributori europei, il fatturato in Inghilterra e in Belgio è aumentato.

Va menzionato inoltre il forte progresso registrato da EAS USA. Nel dicembre 2016 è stato venduto un sistema completo a carico orizzontale, seguito a ruota da un secondo all’inizio del 2017. Grazie alle solide vendite dei multicoupler, si è verificata un’importante svolta nel potenziale di vendita per il Nord America.

Thierry Pastor, Vicepresidente e Direttore delle Operazioni, afferma: “Quest’anno riuscire a consegnare in tempo le tavole di cambio stampi ai nostri clienti ha rappresentato un’enorme sfida. Si è tradotta, per cominciare, in un sovraccarico di lavoro per il reparto progettazione, confluito poi in un’enorme pressione sul servizio di gestione dei materiali, per finire nell’esaurimento totale delle risorse messe a disposizione dai nostri responsabili di progetto. Vogliamo esprimere il nostro più sentito ringraziamento nei confronti di coloro che hanno reso possibile il successo di questi ordini e la soddisfazione dei nostri clienti!”.

Globalizzazione futura

“L’espansione è una delle cose più difficili da gestire in una società. Dopo aver affrontato alcuni problemi causati dalla forte crescita di EAS nel 2015 e all’inizio del 2016, la nostra azienda ha deciso di garantire la stabilità finanziaria e quindi lavorativa”, spiega Vincent Nijzink, Amministratore Delegato di EAS change systems. “Esprimiamo la nostra sincera gratitudine nei confronti di tutti coloro che, all’interno dell’azienda, hanno investito tempo ed energie per superare ogni limite e riuscire a consegnare entro le scadenze stabilite”.

Tenendo conto di tutti questi aspetti, naturalmente non siamo rimasti con le mani in mano sul fronte del personale. Nel corso dell’anno abbiamo creato nuovi impieghi: personale per la progettazione nei Paesi Bassi e in Francia, un tecnico per l’assistenza negli Stati Uniti, un responsabile della pianificazione logistica nei Paesi Bassi e un ingegnere gestionale per gli acquisti in Cina.

EAS ha attuato una strategia di pianificazione ingegneristica estesa all’impresa intera. I nostri ingegneri e disegnatori in Cina e in Francia si sono occupati di moltissimi nuovi prodotti e si sono fatti carico di molte responsabilità. Nel contempo, il processo di standardizzazione e miglioramenti costanti hanno permesso di offrire maggiore flessibilità e ridurre i tempi di progettazione. Considerando le capacità messe a disposizione dalle varie sedi, si dovrebbe riuscire a innescare una riduzione generale dei tempi di consegna e a migliorare la qualità del servizio di assistenza al cliente.

A livello del nostro direttivo, il nostro Vicepresidente Thierry Pastor si è trasferito nel 2017 dalla Cina ai Paesi Bassi e l’Amministratore Delegato Vincent Nijzink è passato a gestire gli uffici USA. Nel corso dell’anno passato abbiamo fatto passi da gigante nell’adattare il nostro approccio a un mercato dinamico, in continua evoluzione.

2018

EAS prevede di crescere ulteriormente nel corso del 2018. I mercati globali sono forti e l’automazione sta guadagnando terreno sui più grossi mercati di crescita internazionale come la Cina, l’India e il Messico. L’organizzazione continuerà a espandere il reparto vendite, a partire innanzitutto da Asia e USA, oltre che ad amplificare le potenzialità del servizio di assistenza. I mercati di QMC e QDC offrono a EAS diverse opportunità. Il reparto Ricerca e Sviluppo punterà all’espansione delle linee di produzione esistenti, con i necessari sviluppi a livello di carrelli e tavole cambio stampi per rafforzare la competitività dell’azienda.

I nostri nuovi uffici statunitensi a Greenville, South Carolina, dovrebbero essere operativi prima della fine di marzo. La nuova sede ci fornisce un accesso straordinario a una delle regioni degli Stati Uniti a crescita più rapida nel settore della plastica e costituisce un ponte verso il mercato messicano. L’ufficio di Milwaukee continuerà a funzionare come ufficio vendite da cui EAS servirà il Nord degli Stati Uniti e il Canada.

 

Per ulteriori informazioni http://easchangesystems.com/about-eas

 

Leave a reply

2017 anno record per EAS