Lamiera


È stata presentata in anteprima alla stampa internazionale Lamiera 2023, manifestazione internazionale biennale dedicata alle macchine per la lavorazione e deformazione della lamiera e relative tecnologie, in programma dal 10 al 13 maggio a fieramilano Rho.
Dopo l’edizione che si è svolta nel 2022, causa uno slittamento di un anno dovuto all’emergenza sanitaria, la 22esima edizione torna negli anni dispari, al suo tradizionale posizionamento nel calendario degli eventi internazionali di settore.
La fiera è promossa da Ucimu-Sistemi Per Produrre, che riunisce i costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e organizzata da Ceu-Centro Esposizioni Ucimu.

Lamiera 2023 torna con numerose novità pensate per consolidare il proprio ruolo di manifestazione di riferimento per un settore che vede l’Italia tra le eccellenze.
Nel 2021 l’Italia è stata seconda nella classifica mondiale della produzione di settore, registrando un +18% rispetto al 2020, incremento che ha portato il valore a 2,8 miliardi di euro. La precede la Cina (7,7 miliardi) e la segue la Germania (2,3 miliardi).
Il nostro Paese è terzo nella classifica dell’export con 1,3 miliardi di euro (+14,4%) dopo Germania e Cina (1,4 miliardi).
L’Italia, infine, è il secondo mercato di consumo più importante per le tecnologie di lavorazione e deformazione della lamiera con un valore di 1,7 miliardi (+22,7%) dopo la Cina (7,3 miliardi). A sostenere gli investimenti in nuove macchine sono anche le misure del governo 4.0 attive, al momento, fino al 2025.

No comments

Leave a comment